BM Italia News

Bonus ristoranti, al via il contributo

09 settembre 2022

Bonus ristoranti, al via il contributo fino a 30.000 euro per macchinari e beni strumentali 
BM Italia informa che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 2022 il decreto attuativo BONUS RISTORANTI,  che disciplina il contributo per ristorazione ed eccellenze gastronomiche.
Ai beneficiari è riconosciuto un importo pari al 70 per cento delle spese sostenute, fino a 30.000 euro, per macchinari e beni strumentali. 
Le regole per l’accesso all’incentivo rivolto a ristoranti, pasticcerie e gelaterie per l’acquisto di macchinari e beni strumentali durevoli sono contenute nel decreto attuativo del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 2022. 

Il bonus riconosciuto ai ristoranti e agli altri soggetti beneficiari sarà pari al 70 per cento delle spese totali ammissibili, entro il limite di 30.000 euro per singola impresa.Termini, modalità di presentazione delle domande saranno definiti entro 30 giorni dal Ministero. Per l’invio delle istanze bisognerà in ogni caso accedere al portale Invitalia, soggetto gestore della misura. Il contributo sarà subordinato al rispetto del regolamento de minimis in materia di aiuti di Stato
 Bonus ristoranti, pasticcerie e gelaterie: chi ha diritto al contributo fino a 30.000 euro Ad aver diritto alle agevolazioni saranno le imprese in possesso dei seguenti requisiti:

    se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (Ristorazione con somministrazione): essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi precedenti prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25 per cento degli acquisti totali del periodo;
    se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 (Gelaterie e pasticcerie) e dal codice ATECO 10.71.20 (Produzione di pasticceria fresca): essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato prodotti DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5 per cento del totale.
  L’erogazione avverrà entro 90 giorni dalla ricezione delle richieste da parte di Invitalia. Alle imprese sarà inoltre consentito richiedere un anticipo del pagamento spettante, nella misura massima del 50 per cento, presentando però obbligatoriamente una fideiussione bancaria o assicurativa.   


 Fonte: https://www.informazionefiscale.it/bonus-ristoranti-contributo-fondo-perduto-30000-euro-macchinari-beni-strumentali